I cookie sono utilizzati su questo sito. Li usiamo per analizzare l'uso del sito al fine di mostrare contenuti e pubblicità basati sull'uso. Utilizzando il sito, si acconsente all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra informativa sulla privacy.

OK

La casa ideale per gli insetti: perché le api amano la BeeHome

  • 05.05.2022
  • 6 min
In questo post ti spiegheremo perché il tuo hotel per insetti (autocostruito) potrebbe non essere molto richiesto e a cosa prestiamo particolare attenzione quando produciamo le nostre “BeeHome”.

Chi non conosce la famosa canzone per bambini "Buzz, buzz, buzz - little bee, buzz around"? In questo momento le api ronzano tra i tanti fiori colorati dei giardini e dei prati primaverili. Ma per far crescere la prossima generazione di api indaffarate, gli animali hanno bisogno di un rifugio ideale. La nostra “BeeHome”, prodotta in modo sostenibile, si concentra sulla qualità - e questo ci ripaga, come la nostra autrice ha osservato sul suo balcone per alcune settimane.

Kirsten di Wildbiene + Partner sulla BeeHome:

Il traffico aereo fuori dalla mia finestra è incredibile. Quando la porta del balcone è aperta, il ronzio è chiaramente udibile: ancora e ancora, piccole api muratrici morbide e vellutate si dirigono verso la nostra “BeeHome”, esitano brevemente e poi si infilano in uno dei tanti tubi di legno. Dopo un po' escono di nuovo e volano via, per poi tornare poco dopo e continuare a costruire la loro opera. La parte inferiore del corpo è gialla, piena di polline prezioso, che viene distribuito alle larve negli accoglienti alloggi. Ormai molti tubi del nido della “BeeHome” sono pieni di minuscole e scintillanti larve d'ape trasparenti, ognuna delle quali viene rifornita di un mucchio di polline per un buon inizio di vita - nella prossima primavera.

La nostra vita familiare come moltiplicatori di api non dura da molto tempo. Un anno fa ci siamo regalati la “BeeHome” per Natale e la scorsa primavera abbiamo ricevuto la nostra popolazione iniziale di 25 api muratrici che si sono schiuse e moltiplicate in modo spettacolare. Ma quest'anno lo spettacolo è ancora più grande: osserviamo infatti una maggiore attività nei tubi del nido! Non c'è dubbio che “BeeHome” sia ben accolta dall'ape muratrice rossa (Osmia bicornis) e da molte altre specie di api innocue. E non è una coincidenza: durante la produzione vengono applicati standard elevati per garantire che gli insetti trovino le condizioni ideali.

A cosa prestare attenzione

Se il tuo hotel per insetti (autocostruito) non è molto richiesto, le ragioni possono essere molteplici: il materiale per i tubi del nido, ad esempio, o le entrate troppo affilate che feriscono le api. Forse una mano di vernice data a fin di bene ha però un odore troppo tossico. D'altra parte, se si appende una “BeeHome”, si può essere certi che le api le daranno una buona valutazione. Le api la consigliano alle loro compagne, in modo che ogni anno arrivino a casa ancora più insetti impollinatori. La ricetta del successo ha diverse componenti: in primo luogo, Wildbiene + Partner utilizza la canna gigante (Arundo donax), nota anche come canna spagnola, per i tubi del nido. Il suo spessore e la sua resilienza impediscono la diffusione dei parassiti tra i nidi, in modo da proteggere la prole.

L'adesivo non viene utilizzato

Anche il diametro degli ingressi è importante: tra i 5 e gli 11 millimetri sono ideali per l'ape muratrice rosso ruggine. È inoltre importante che le api non si feriscano quando entrano ed escono dalla loro casa. Per questo motivo, tutte le canne delle “BeeHome” vengono accuratamente levigate e, inoltre, non viene utilizzata alcuna colla per fissare i tubi, in modo da non spaventare le api selvatiche con il suo odore. Ora gli insetti impollinatori hanno letteralmente un tetto sopra la testa, realizzato in plastica a base biologica e con una sporgenza che impedisce all'umidità di penetrare nei tubi del nido.

Ogni “BeeHome” è unica e viene prodotta a mano. Solo dopo un rigoroso controllo di qualità, una casetta per le api può lasciare il laboratorio del legno ben imballata e priva di plastica per offrire una nuova casa alle api. Martin Ruetz, CEO di Wildbiene + Partner, si sofferma anche su un altro aspetto: "Le nostre “BeeHome” sono prodotte con cura da aziende sociali e locali", afferma. Le “BeeHome” non sono prodotte a basso costo in Estremo Oriente per poi viaggiare su lunghe distanze, ma sono realizzate esclusivamente in Svizzera da specialisti del legno e in laboratori sociali.

Tappeto rosso per le api

Quindi, in senso figurato, ai nostri insetti ronzanti viene srotolato il tappeto rosso. Perché noi umani apprezziamo il lavoro delle api: Lla loro ricerca di cibo, durante la quale volano da un fiore all'altro impollinandolo, è essenziale per la nostra sopravvivenza. "Un terzo del nostro cibo dipende dall'impollinazione", afferma Martin Ruetz. "È spaventoso che il 75% di tutti gli insetti non esista più: si tratta di contrastare lo squilibrio naturale che ne deriva con una propagazione e una sensibilizzazione mirate della popolazione di api rimanenti. I numeri parlano da soli: ognuno può fare qualcosa".

Chi appende una “BeeHome” e, idealmente, semina fiori selvatici amici delle api nelle vicinanze, non solo contribuisce alla biodiversità, ma può anche combinare i benefici con un sacco di divertimento. "L'esperienza con la cova di innocue api muratrici è affascinante e garantita", spiega Ruetz. "Spesso mi siedo accanto a loro per osservarle mentre ronzano e fanno il nido: questa sensazione ha un effetto calmante su di me". Ecco perché gli piace lavorare per Wild Bee + Partners: "Combino l'imprenditorialità con un lavoro sostenibile: ci auguriamo che molte altre persone facciano la loro parte per un futuro con le api selvatiche. Vuoi unirti a noi?".

Beneficia qui del prezzo speciale BeeHome come socio SUPSIAlumni e quindi anche SUP SVIZZERA.

 

 

Kommentare